Marina Senesi – Le parole sono cose

Marina Senesi – Le parole sono cose

Quando si parla di violenza contro le donne le parole possono pesare come macigni


Françoise Gehring
Françoise Gehring
Marina Senesi – Le parole sono cose

I giornali e i media ne parlano troppo frequentemente. I casi di violenza sulle donne registrati dalla cronaca sono ancora numerosi. Ma come ne parlano? Sarà il bisogno di acchiappare click, sarà la retorica che si infiltra ovunque, ma la narrazione giornalistica favorisce spesso la prospettiva dell’aggressore più di quella della vittima. “Aveva una minigonna troppo corta”. “Lui non accettava di perderla”. “È stato un delitto passionale”. Più si analizza da vicino la comunicazione su questi fatti e più ci si rende conto della gabbia di parole che li circonda, deformandone il senso e le responsabilità. Lo racconta bene, non senza ironia, l’attrice e autrice Marina Senesi, che a partire da una ricerca universitaria sul tema ha allestito lo spettacolo “Doppio taglio”, in programma prossimamente a Bellinzona.

Dal nostro archivio

Ezio Mauro – La guerra di Putin è un attacco al nostro mondo
Tre domande a...

Ezio Mauro – La guerra di Putin è un attacco al nostro mondo

Nel primo anniversario dell'invasione dell'Ucraina, intervista all'ex direttore di Repubblica, ex corrispondente in Urss ed esperto di politica e storia russa

Pubblicato il Aldo Sofia
Giangiorgio Gargantini – Il Natale dei driver
Tre domande a...

Giangiorgio Gargantini – Il Natale dei driver

Le ragioni dei/delle 'dipendenti' di Divoora, questa mattina in piazza a Lugano dopo la rottura delle trattative per condizioni di lavoro accettabili

Pubblicato il Mario Conforti