Quando è troppo è troppo

Quando è troppo è troppo

Una puntuale risposta ai soliti deliri del Mattino della Domenica


Aurelio Sargenti
Aurelio Sargenti
Quando è troppo è troppo

Quante volte mi è capitato di aprire «Il Mattino della domenica» e arrabbiarmi? Sempre. Ma questa volta è indignazione. Dopo aver letto il trafiletto Meteosvizzera e le allerte farlocche di Lorenzo Quadri (domenica 30 giugno) mi è venuto un senso di nausea. Solo un istigatore può strumentalizzare il lavoro serio, documentato e fortemente necessario dei meteorologi per biechi fini partitici; solo un provocatore seriale può scrivere che «Meteosvizzera, nell’ambito del suo lavaggio del cervello climatista (vedi il continuo mantra del “surriscaldamento climatico provocato dall’uomo”) si serve pure di allarmi farlocchi. Per la serata di ieri [sabato 29 giugno], ha infatti diramato un’allerta di grado 4 (corbezzoli!) per tutto il Cantone: in pratica, l’equivalente del diluvio universale. Invece nel Luganese si è visto uno stitico acquazzone. […]. Avanti con le allerte dopate per sostenere la narrazione climatista!»  Chi ha avuto il coraggio di scrivere tale delirio è il municipale di Lugano e consigliere nazionale Lorenzo Quadri, uno che avrebbe delle responsabilità politiche non proprio trascurabili. Uno che fa del Luganese l’ombelico del suo piccolo orizzonte e che ritiene la Valle Maggia un’enclave straniera e non parte della nostra comunità. L’alta Valle Maggia è isolata, due persone sono morte e una terza è dispersa. Dopo la Mesolcina, altri contano i propri morti, vittime di un nubifragio annunciato da un’«allerta dopata». 

Il giusto contrappasso dantesco per il Nostro scribacchino ideologizzato e di bassa … lega,  ma  responsabile a Lugano del Dicastero formazione, sostegno e socialità, sarebbe di andare in Valle Maggia a spalare fango accanto a chi sta soffrendo le conseguenze di un supposto «farlocco surriscaldamento climatico».  

Fino a quando dobbiamo sopportare?  Fino a quando gli elettori lo voteranno. Gli altri dovranno attrezzarsi con tanta tolleranza e ancor più comprensione. 

Aurelio Sargenti, italianista

Nell’immagine: Il crollo del ponte  di Visletto, a sud dell’abitato di Cevio, ha bloccato centinaia di persone in alta valle

Dal nostro archivio

Iniziative contro l’uso di pesticidi di sintesi – La situazione attuale
Ospiti e opinioni

Iniziative contro l’uso di pesticidi di sintesi – La situazione attuale

di Nicola Schoenenberger, Gran Consigliere I Verdi

Pubblicato il Redazione
Cosa aspetta Mr. Prince?
Ospiti e opinioni

Cosa aspetta Mr. Prince?

Giocatore del Lugano, origini americane, ha scelto la nazionalità bielorussa e gioca nella nazionale di quel paese: non ha ancora deciso se militare ancora nella squadra di Minsk

Pubblicato il Redazione